• 16 Aprile 2017
  • 297

Bartocci: “Siamo ancora vivi, andremo a Forli per vincere”.

Interviste del dopo partita: Bartocci e Fallucca.

Coach Bartocci, sorridente dopo il ritorno ad una vittoria dei suoi (85-75), figlia di una grande prestazione corale, dichiara negli spogliatoi: “Siamo stati bravi a riuscire a tenere fino alla fine, cosa che purtroppo altre volte non eravamo stati capaci di fare. Avevamo tanta voglia di vincere e questo è stato determinante ai fini del risultato. Ci abbiamo sempre creduto e nei momenti di difficoltà, proprio perché volevamo questi due punti, abbiamo realizzato canestri dall’altissimo coefficiente di difficoltà. I primi due quarti siamo riusciti a far realizzare solo 31 punti ad una squadra dall’altissimo potenziale offensivo quale quella romagnola, siamo stati bravi ad essere intensi ed aggressivi su ogni pallone. Quando non siamo riusciti a giocare in questo modo abbiamo permesso loro di rientrare ma in questa settimana abbiamo battuto molto su quest'aspetto e quindi siamo stati abili a riprendere subito in mano il pallino del gioco. Oggi siamo stati una squadra e mi è piaciuta la determinazione che ci ha permesso di poter cambiare gioco a partita in corso e, ogni volta che ci abbiamo provato, questo gioco ci ha permesso di mettere in difficoltà la difesa avversaria. Siamo ancora in vita, questa settimana lavoreremo ancor più sodo e andremo a Forlì per giocarcela fino alla fine, vedendo come andrà ad Ancona. Finché c’è vita c’è speranza”.

Matteo Fallucca, dopo un’ottima prestazione, coronata da un tre più uno nell’ultimo quarto che ha spezzato le gambe agli ospiti, dichiara proprio a riguardo di quel canestro: “E’ stata una giocata importante, avevo segnato poco prima quel canestro ed ero abbastanza in fiducia. Il pubblico ci aiutava e quel canestro è stato bello, emozionante e soprattutto importante ai fini del risultato. Per questo vorrei ringraziare tutti i nostri tifosi che oggi ci hanno dato una grande mano. Spero non ci sia più bisogno di ricorrere a loro ma… vedremo”. Parlando del prossimo incontro, Matteo non ha dubbi: “Noi andiamo a Forlì per vincere, senza ombra di dubbio. Abbiamo ancora speranze di salvezza diretta. In questa settimana, come nella scorsa, dobbiamo allenarci duramente e parlarci faccia a faccia. Abbiamo insistito duramente sulla difesa, senza mollare mai e tutto ciò ci ha ripagato sul campo. Giocheremo al 100%, vogliamo i due punti, sperando in un risultato favorevole di Recanati”.

 

FURIE COMMUNICATION AND PRESS OFFICE 

FEDERICO IONATA